Proprio in questi giorni, l’Elba porta in tavola un nuovo prodotto del beverage locale. Prodotta e imbottigliata all’isola, rigorosamente artigianale.

Da giugno è possibile dissetarsi con questa deliziosa birra artigianale, locale e molto beverina, già in distribuzione in molti dei migliori hotel, ristoranti e bar dell’isola.

La Marina Birra Elbana, dalla tinta dorata e il gusto raffinato, è una bevanda molto fresca, leggera e dissetante pensata per incontrare tutti i palati. È fresca, gustosa e già molto apprezzata, infatti sta spopolando sia materialmente sul territorio -con il primo lotto tutto esaurito – sia sui social con centinaia e centinaia di followers che manifestano apprezzamento, condivisione e sostegno al prodotto.

La Marina Birra Elbana è ideata, prodotta e imbottigliata all’isola d’Elba, un prodotto quindi fortemente locale e di qualità, rigorosamente senza conservanti, né filtrata, né pastorizzata, è fatta con materie prime selezionate: acqua, malto d’orzo, malto di frumento, luppolo, lievito. Una vera birra artigianale.
«Stiamo lavorando intensamente alla produzione per rispondere alla richieste che sono oltre le mie aspettative e nel frattempo ci stiamo anche concentrando sui numeri del 2016. Sono molto soddisfatto dei risultati ottenuti» racconta Daniel Giordano, l’ideatore di questa novità, che ha saputo interpretare le esigenze del mercato offrendo un prodotto ad ampio appannaggio. «Lavorando in stretta sinergia con il team di maestri birrai del primo birrificio artigianale elbano, Birra dell’Elba, ho dato vita a La Marina Birra Elbana ispirandomi al mare e al vento. Così è nata una ricetta incredibilmente leggera e gustosa, contenuta in una deliziosa bottiglia dal collo lungo, vestita un po’ alla marinara – la noterete – non passa inosservata, con quel simpatico foulard da collo già virale nei social, un divertente vezzo creativo introdotto proprio per ricordare il fresco respiro dell’Elba. Per esaltare la spontaneità elbana che contraddistingue questa “allegra” bevanda, La Marina Birra Elbana viene servita nel calice teku, il bicchiere da degustazione per eccellenza. Sorseggiandola sentirete che la rifermentazione in bottiglia, seguita dalla conservazione in luogo fresco, la protegge in modo naturale e ne preserva l’autenticità».

 

Tratto da www.tenews.it